Aforismi sui buoni libri e sull’utilità di leggere

Perché leggere? E’ una domanda che possiamo farci oppure no. In questi aforismi brevi sui buoni libri e sull’utilità della lettura trovate alcune sagge e argute risposte:

  1. La macchina tecnologicamente più efficiente che l’uomo abbia mai inventato è il libro. (Northrop Frye)
  2. Leggere un libro non è uscire dal mondo, ma entrare nel mondo attraverso un altro ingresso. (Fabrizio Caramagna)
  3. Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria! Chi legge avrà vissuto 5000 anni. (Umberto Eco)
  4. Il libro è l’unico oggetto inanimato che possa avere sogni. (Ennio Flaiano)
  5. Leggere è andare incontro a qualcosa che sta per essere e ancora nessuno sa cosa sarà. (Italo Calvino)
  6. Capisci di aver letto un buon libro quando giri l’ultima pagina e ti senti come se avessi perso un amico. (Paul Sweeney)
  7. Il vuoto in faccia a un muro, lasciato da una libreria venduta, è il più profondo che conosco. (Erri De Luca)
  8. Chiunque dica che abbiamo una sola vita per vivere non ha ancora imparato a leggere un libro. (Anonimo)
  9. Un bambino che legge sarà un adulto che pensa. (Anonimo)
  10. Un libro ben scelto ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso. (Daniel Pennac)
  11. Che altri si vantino delle pagine che hanno scritto; io sono orgoglioso di quelle che ho letto. (Jorge Louis Borges)
  12. Leggere è la capacità di una maggioranza e l’arte di una minoranza. (Julian Barnes)
  13. La ricchezza di un uomo veniva valutata in base al numero dei suoi libri e dei cavalli nella sua scuderia. (Timbuctu, intorno al 1500)
  14. Talvolta penso che il paradiso sia leggere continuamente, senza fine. (Virginia Woolf)
  15. Leggere, leggere un libro – per me è questa l’esplorazione dell’universo. (Marguerite Duras)
  16. Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come fanno gli ambiziosi per istruirvi. No, leggete per vivere. (Gustave Flaubert)
  17. Leggo per legittima difesa. (Woody Allen)
  18. Divido tutti i lettori in due classi; coloro che leggono per ricordare e coloro che leggono per dimenticare. (William Lyon Phelps)
  19. I libri ci conducono nelle loro anime e ci aprono di fronte a noi i nostri segreti. (William Hazlitt)
  20. Voglio ricordarvi che, mentre state giudicando un libro, anche il libro vi sta giudicando. (Stephen King)
  21. I libri sono riserve di grano da ammassare per l’inverno dello spirito. (Marguerite Yourcenar)
  22. I libri andrebbero scritti unicamente per dire cose che non si oserebbe confidare a nessuno. (E.M. Cioran)
  23. La lettura può creare indipendenza. (evacruciani, Twitter)
  24. Non riesco a dormire se non sono circondato da libri. (Jorge Louis Borges)
  25. Leggere è un cibo per la mente e tutto ciò che ha che fare con il cibo deve per forza essere buono. (Snoopy)
  26. Il solo modo serio di leggere è rileggere. (Anonimo)
  27. “Dimmi ciò che leggi e ti dirò chi sei” è vero; ma ti conoscerei meglio se mi dicessi quello che rileggi. (François Mauriac)
  28. Il libro ha, come autore, chi lo legge e non lo fa morire. (Marco Ercolani)
  29. In un buon libro la cosa migliore è tra le righe. (Proverbio svedese)
  30. Che ci vuole a scrivere un libro? Leggerlo è la fatica. (Gesualdo Bufalino)
  31. Si scrive soltanto una metà del libro, dell’altra metà si deve occupare il lettore. (Joseph Conrad)
  32. Alcuni libri devono essere assaggiati, altri trangugiati, e alcuni, rari, masticati e digeriti. (Francesco Bacone)
  33. Appartengono alla letteratura tutti i libri che si possono leggere due volte. (Nicolás Gómez Dávila)
  34. I libri seri non istruiscono, interrogano. (Nicolás Gómez Dávila)
  35. Si può essere colti sia avendo letto dieci libri che dieci volte lo stesso libro. Dovrebbero preoccuparsi solo coloro che di libri non ne leggono mai. (Umberto Eco)
  36. I libri si rispettano usandoli, non lasciandoli stare. (Umberto Eco)
  37. La lettura è solitudine. Si legge da soli anche quando si è in due. (Italo Calvino)
  38. Il verbo leggere non sopporta l’imperativo. (Gianni Rodari)
  39. Se leggete solo libri che tutti gli altri stanno leggendo, state pensando solo ciò che chiunque altro sta pensando. (Haruki Murakami)
  40. Vorrei che tutti leggessero. Non per diventare letterati o poeti, ma perché nessuno sia più schiavo. (Gianni Rodari)
  41. Quando un libro ci fa sorridere questo libro vale più di ciò che costa. (Ramon Eder)
  42. Non esistono libri morali o immorali. I libri sono scritti bene o scritti male. Questo è tutto. (Oscar Wilde)
  43. Gli amanti dei libri non vanno mai a letto da soli. (Anonimo)
  44. Una casa senza libri è come una stanza senza finestre. (Marco Tullio Cicerone)
  45. Scegli un libro. Ma forse lui ha scelto te. (Robert Sabatier)
  46. Quando leggi a voce alta un testo, ciò che intendi non è forse la tua voce? (Edmond Jabès)
  47. I libri hanno gli stessi nemici dell’uomo: il fuoco, l’umidità, il tempo e il proprio contenuto. (Paul Valery)
  48. La lettura è per la mente quel che l’esercizio è per il corpo. (Addison Joseph)
  49. Leggere, come io l’intendo, vuol dire profondamente pensare. (Vittorio Alfieri)
  50. E’ tanto facile immaginare un libro quanto e’ difficile scriverne uno. (Balzac)

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...