3 regole per costruire la tensione in un Romanzo

Come si costruisce la tensione narrativa in un Romanzo? La risposta non è così ovvia. Ci troviamo all’interno della progettazione narrativa, e un corretto approccio distingue il bravo scrittore da un narratore alle prime armi. Mettiamoci d’accordo, prima di tutto, su cos’è la tensione narrativa: è ciò che tiene incollato il lettore alla pagina, ed è anche ciò che in letteratura e nel cinema si indica con il termine suspense, e descrive il senso d’attesa e il grado di coinvolgimento che lo scrittore crea intorno alla propria storia.

A ben guardare la suspense, sebbene rimandi a generi precisi – il giallo e il poliziesco, il thriller, cc. –  non è confinabile come procedimento stilistico in un preciso genere letterario. Per esempio, il romanzo di Dostoevskij Delitto e castigo è un romanzo poliziesco e filosofico e nessuno può negare che la suspense vi giochi un ruolo importante. A dire il vero, la suspense è presente in tutti i romanzi di Dostoevskij, sia che parliamo dei Fratelli Karamazov sia che menzioniamo Le notti bianche. Ma la suspense è presente anche nei romanzi di Jane Austen o di Charles Dickens, dove la trama ci tiene continuamente in sospeso e non troviamo un punto nel quale sembri conveniente interrompere la lettura.

L’importanza dell’intreccio: tutto ciò ci porta a riconoscere l’utilizzo della suspense in autori differenti e a cercare di scoprire quali sono le particolari qualità degli scrittori che la ottengono. In questi Autori notiamo la capacità di costruire con cura le situazioni narrative, e soprattutto di legarle l’una con l’altra creando un senso di causalità e consequenzialità. Facendo un esempio, otteniamo un effetto di suspense maggiore in un racconto poliziesco se mostriamo degli individui che progettano una rapina, o se invece realizziamo un’inversione degli eventi (tipica dell’intreccio) e facciamo iniziare la storia con un inseguimento da parte della polizia? Molto dipende dall’abilità narrativa dello scrittore, ma la seconda scelta sembra più interessante. In ogni caso, è fondamentale che lo svolgersi della storia sia logico e segua il ragionamento ordito dall’Autore.

Creare il senso d’attesa: il senso d’attesa è insito nell’idea alla base dell’intreccio di un Romanzo, che dovrebbe essere in grado di creare da sola un effetto d’attesa. In La bottega dell’antiquario di Charles Dickens per tutta la vicenda assistiamo alle peregrinazioni di un vecchio e di sua nipotina Nella; da questo elemento fondamentale della trama, il lettore ricava buona parte della suspense: si chiede, infatti, che fine faranno i due protagonisti del libro. Ogni singolo accadimento, peraltro, genera altre attese, che riguardano il vecchio e la bambina, ma anche altri personaggi, cosicché il senso di sospensione che il lettore ne prova, non viene a diminuire ma cresce verso il climax finale, costringendolo a continuare la lettura, per venire a conoscenza dei fatti nella loro interezza.

La gestione delle informazioni: un altro punto fondamentale di una buona suspense riguarda la gestione delle informazioni. Probabilmente, tra gli autori più giovani, non pochi di voi sono appassionati di serie tv. Cosa provate nei confronti degli amici che fanno gli spoiler e vi rivelano aspetti fondamentali degli accadimenti della vostra serie tv preferita? Nella narrazione di una storia uno scrittore deve stare molto attento a non essere uno spoiler a danno della storia. Le informazioni date al lettore devono essere quelle giuste; non bisogna rivelare più del dovuto, e lo scrittore deve assomigliare a un prestigiatore, che ogni tanto mostra ma sa anche nascondere.  Se state progettando un giallo, per esempio, un errore grossolano potrebbe essere creare delle informazioni condivise tra lettore e narratore che non incidono sull’evoluzione della storia: per esempio, da un dettaglio posso desumere chi con buona probabilità è il ladro o l’assassino… senza che i personaggi siano in possesso di questa informazione. Il lettore dovrebbe saperne meno dei personaggi e del narratore.

 Stai progettando un Libro o cerchi supporto per la revisione? Contattaci subito.

2 pensieri su “3 regole per costruire la tensione in un Romanzo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...