Il personaggio di Eugenie Grandet  

Eugenie Grandet è uno dei romanzi più noti di Balzac, e costituisce – insieme a Illusioni perdute e Papà Goriot – una fra le migliori prove di stile con le quali Balzac costruisce la sua osservazione, scrupolosa e complessa, dei numerosi tipi umani che formano la società. A impreziosire il romanzo c’è il fatto che tutta la storia si svolge in provincia. Essa ha per indiretto punto di vista la figura di Eugenie Grandet. 

In alcune provincie si trovano case la cui vista ispira una malinconia simile a quella dei chiostri più tetri, delle lande più desolate, delle rovine più tristi: in queste case vi sono forse qualche volta e il silenzio del chiostro, e l’aridità delle lande, e le rovine. Vita e movimento vi sono così tranquilli che un forestiero le riterrebbe inabitate, se d’un tratto non incontrasse lo sguardo smorto e freddo di una persona immobile, la cui figura, mezzo monastica, sporge dal parapetto della finestra al rumore di un passo insolito. Tale melanconia esiste anche in una casa di Saumur, in cima alla via montagnosa che mena al castello nella parte alta della città. (Eugenie Grandet, Honoré de Balzac)

Eugenie vive all’ombra del personaggio meglio tratteggiato di tutta l’opera, vale a dire papà Grandet.  Papà Grandet è una chiara rievocazione dell’avaro di Molière, ma con tratti peculiari che lo rendono unico. È  un commerciante che ha accumulato una discreta fortuna, attraverso vigneti e possedimenti agricoli, e altre rendite. Le sue ricchezze crescono di anno in anno, grazie a un notevole senso degli affari – che gli rende inviso qualsiasi anche lontana possibilità di perdita di denaro – e a una gestione oculatissima delle proprie finanze.  Come sempre, Balzac utilizza l’elemento “denaro” per mostrarci la natura più o meno buona di individuo, ed esplorare anche la sfera dei suoi rapporti sentimentali.

Nel cono d’ombra di papà Grandet – per certi versi l’esatto opposto dal punto di vista umano, di papà Goriot – vivono due donne. La prima è la moglie, la seconda è la protagonista del romanzo, Eugenie Grandet. Entrambe sono fieramente controllate dall’uomo, il quale fa straordinarie economie nella casa, alle quali le due donne si adeguano. Per Eugenie il momento più dolce dell’anno è il compleanno, per ognuno dei quali Grandet fa scivolare nelle mani della figlia alcune preziose monete.

A sconvolgere i piani matrimoniali del vecchio, preparati per la figlia, sarà il cugino di lei, Charles, nipote per parte di fratello di papà Grandet. Egli arriva da Parigi, e per via dei modi gentili e raffinati farà subito colpo sulla ragazza. Charles giunge dalla capitale senza sapere le ragioni che lo conducono da Grandet. Suo padre si è tolto la vita a causa dei debiti. Da quel momento, Grandet dovrà dibattersi tra vari fuochi: dovrà prendersi cura del ragazzo, essere attento alla tresca con sua figlia, agire per preservare l’onore della famiglia e del suo cognome senza mettere in pericolo le proprie finanze.

Per farla semplice, anche in questo romanzo abbiamo i consueti ingredienti balzachiani, tra i quali spicca certamente anche stavolta l’intrigo, inteso come capacità di imbastire eventi, e dotarli di ritmo narrativo in modo che la lettura ne risulti favorita.

Eugenie Grandet  è un personaggio abbastanza autonomo nella galassia dei protagonisti della Commedia umana di Balzac. Pur credendo all’amore e volendo seguire i propri sentimenti, fino a mettersi in contrasto con Grandet padre, saprà imparare dalle lezioni che la vita le impartisce, comprese quelle che lo stesso Charles, e la sua natura di uomo gaudente, finiranno per riservarle.    

 Hai quasi finito il tuo libro e cerchi un parere o un aiuto la Pubblicazione del tuo manoscritto? Contattaci Subito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...