Come scrivere un Romanzo distopico

Chissà se Orwell, quando scrisse 1984, avrebbe pensato attraverso il suo libro di creare un genere. Eppure, è andata così, oggi le storie distopiche sono il pane quotidiano degli scrittori e degli sceneggiatori, e sull’argomento esiste tanta letteratura e si fa tanto cinema.

Per capire cosa sia un Romanzo distopico, è sufficiente chiarire cosa significhi distopia: è un’utopia negativa, in cui basandosi sulle tendenze del presente, si immagina un futuro per la società attuale che prevede una vita indesiderabile e spaventosa.  Questo modo di scrivere influenza molto il cinema americano, che riflette spesso sui problemi di speciazione: sia va da immaginare uno scontro con civiltà aliene, alle problematiche del cambiamento climatico, a una possibile dittatura informatica, a immaginari ancora più complessi, come per esempio Matrix.

Tuttavia, esiste il modello, che è appunto 1984. In quel Romanzo Orwell immaginò un mondo diviso in tre Stati, ormai in perenne guerra tra di loro – Oceania, Eurasia, ed Estasia – e un mondo nel quale la libertà di informazione e le libertà private non esistevano più. Termini come grande fratello, neolingua, parlascrivi – il libro è del 1948 ma sembra prevedere congegni simili ai moderni computer – sono entrati nel dizionario comune di tutti noi. Questa era per l’appunto la sua distopia o controutopia, il mondo narrativo nel quale si muove il protagonista Wilson, un antieroe che vorrebbe rifiutare in toto i valori del Big Brother   ma invece deve subirne le conseguenze.

Uno Scrittore che voglia scrivere una storia distopica finisce, probabilmente, per occuparsi di science fiction. Autori di questo tipo sono, per esempio, Philip Dick, un vero maestro del genere fantascienza – da uno dei suoi libri più famosi è stato tratto il film Blade runner –  le cui storie sono leggibili anche come storie a sfondo distopico. Spesso la tesi di fondo di una distopia è una paura portata a suoi estremi eccessi, e il lavoro culturale che fa l’Autore è di informare il lettore  circa l’esistenza, nella società, di problemi che possono sfociare in catastrofi nel futuro, e quindi sensibilizzare al riguardo l’opinione pubblica. Tuttavia, poiché l’arte non deve essere necessariamente morale, non è detto che questo sia il motivo ispiratore della fiction ideata dall’autore. La serie tv war vampires dedicata ai vampiri, immagina un mondo invaso dalla razza dei vampiri, e in cui gli uomini si trovano a coabitare con essi, ma come si può immaginare, siamo nell’ambito della pura fantasia e non del racconto sociale.

In definitiva un Romanzo distopico è una storia che trae dal mondo narrativo immaginato dall’Autore tutta la sua logica; è una categoria particolare di fantasy in cui l’accento relativo al dato fantastico si esplica soprattutto circa il quadro storico temporale.  

Hai quasi finito il tuo libro e cerchi un parere o un aiuto la Pubblicazione del tuo manoscritto? Contattaci Subito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...