6 cose in grado di incuriosire un lettore

Da scrittori vi siete mai posti il problema di capire e afferrare quali sono i motivi che guidano le decisioni di un lettore per la scelta di un libro? Rifletterci può essere di grande aiuto, in fondo tutti siamo lettori, e nella lettura ci facciamo influenzare da diversi aspetti.

Grafica, copertina e titolo: naturalmente, il libro non si giudica dalla copertina. Verissimo. Eppure l’amore per i libri è anche un amore erotico: lo sosteneva Umberto Eco, che descriveva le sensazioni di cupidigia che un severo intellettuale può provare a sfogliare un libro del Cinquecento di Paracelso. Italo Calvino al contrario parlava del rapido autunno delle biblioteche e della bellezza dell’asino di cui anche il libro si adorna. Tutto ciò ci permette di dire che il titolo di un libro e la sua copertina, sono in grado di comunicare con il lettore, e smuovere qualcosa dentro di lui. Magari si tratta di solo una scintilla di curiosità.

La descrizione: Il lettore può beneficiare di un altro elemento importante: la sinossi della storia, la breve descrizione che costituisce il retrocopertina. E’ importante che sia curatissima e descriva il libro con sincerità. La sua lettura potrebbe fare ulteriormente colpo sul lettore. Se scrivete rosa, parlare della trama e del tipo di protagonista, potrebbe interessare le potenziali lettrici e coinvolgerle.

Cosa leggono gli amici: ultimamente non state leggendo tanto, perciò ascoltate cosa dicono i vostri amici a proposito delle loro letture. E vi fate suggerire qualche nome: potrebbe trattarsi di un classico Hemingway, di un nome fra i contemporanei di sicuro affidamento come Ken Follett o John Grisham, o di altro ancora. Chissà, forse un vostro amico o amica sta leggendo Moby Dick in versione originale e vi colpirà quel che vi racconta su Melville. Quanta influenza hanno gli amici su di voi e quanti di loro parlano di voi, dopo che avete scritto il primo libro?

Un’intervista: Esistono programmi molto interessanti che parlano di libri; spesso purtroppo si parla di libri come delle vacche al mercato, mentre invece risulta assai più utile inserire la mention di un libro, all’interno di un’intervista che riveli quali sono gli interessi dell’Autore: chi è e cosa fa.    

Buone recensioni: Le recensioni potrebbero trovarsi ovunque, su un sito online oppure nel classico passaparola che gira su un autore, magari emergente. Sono ottimi motivi che lentamente scardinano l’indifferenza del lettore e ce lo possono avvicinare.   

Il genere: non si può piacere a tutti, verissimo. E’ importante non deludere le aspettative del lettore: se scriviamo sul genere fantascienza sappiamo benissimo che abbiamo a che fare con una nicchia ben precisa, abbiamo già deciso in che maniera farci notare?

Stai progettando un Libro o cerchi supporto per la revisione? Contattaci subito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...